Il Bracconiere (Chianti 13% vol.)

Gusto pieno, armonico, si apre con note fruttate che richiamano i frutti di bosco, il lampone e la violetta, prosegue con sensazioni balsamiche che si completano con gli aromi terziari dovuti all’invecchiamento in legno lasciando piacevoli ricordi di vaniglia e cacao.
Una buona acidità rende il vino longevo e vibrante.

Descrizione

ZONA DI PRODUZIONE: colline di Geggiano e Pontignano in Comune di Castelnuovo Berardenga (SI) poste ad una quota di 330 metri slm
TIPOLOGIA DEL TERRENO: la matrice è calcarea e arenaria, derivata dalla disgregazione delle rocce tipiche del territorio che sono l’alberese ed il galestro. La caratteristica predominante e quindi tipica dei vigneti del Chianti Classico è la presenza di scheletro, cioè sassi più o meno grandi o ciottoli che rendono questi terreni molto drenanti, evitando ristagni di umidità anche nel caso di andamento stagionale piovoso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO E COLTIVAZIONE: l’allevamento della vite è a spalliera con potatura a guyot con 4-6 gemme. La densità è di 4.500 viti per ettaro e la resa massima di 60 q.li di uva.
VINIFICAZIONE: la raccolta delle uve avviene manualmente ad iniziare dalla seconda settimana di Ottobre. L’uva diraspata e pigiata in modo più delicato possibile viene avviata alla fermentazione alcolica in vasche di cemento di piccola dimensione, massimo 100 q,li. La fermentazione viene condotta da lieviti selezionati, prosegue normalmente per 2 settimane a temperatura di 25/28 gradi. Giornalmente vengono effettuati rimontaggi e follature del cappello delle vinacce per rendere possibile la dissoluzione nel vino dei composti aromatici e fenolici presenti nelle bucce.
MATURAZIONE ED AFFINAMENTO: al termine della fermentazione alcolica il vino, sempre in vasche di cemento, svolge la fermentazione malolattica che conferisce al vino una maggiore morbidezza
GRADAZIONE ALCOLICA: 13% vol.
CARATTERISTICHE: Colore: rosso rubino brillante.
Profumo: fruttato, intenso, note balsamiche.
Gusto: pieno, armonico, si apre con note fruttate che richiamano i frutti di bosco, il lampone e la violetta, prosegue con sensazioni balsamiche che si completano con gli aromi terziari dovuti all’invecchiamento in legno lasciando piacevoli ricordi di vaniglia e cacao. Una buona acidità rende il vino longevo e vibrante.
TEMPERATURA DI DEGUSTAZIONE: 18°C
CONSIGLI PER ACCOSTAMENTI GASTRONOMICI: cacciagione, arrosti, selvaggina da penna o da pelo (in particolare il cinghiale) , formaggi stagionati