Cosa sono i solfiti

I solfiti sono sostanze derivate dello zolfo che ogni vino contiene perché sono naturali sottoprodotti della fermentazione alcolica. Principalmente in enologia viene impiegata l’anidride solforosa con funzione antisettica, antiossidante e antibatterica perché scongiura le contaminazioni del vino, evita malattie e ne stabilizza il colore. Rientra poi in molte fasi di produzione dal mosto alla filtrazione all’imbottigliamento. Essendo dannosa per l’uomo a termine di legge deve esser contenuta entro dosaggi massimi, motivo per cui è spesso più presente nei vini bianchi, molto più delicati rispetto ai rossi specie nella preservazione del colore. Provocano problemi gravi alla salute umana solo in caso di allergie. In generale i vini meno costosi ne contengono quantità più elevate; questo perché i produttori comprano uve a basso costo (o gestiscono il proprio vigneto in modo inadeguato) in condizioni fitosanitarie scadenti e operano abbondanti solfitazioni per poter comunque vinificare.
La Cantina di Monticello si appoggia esclusivamente ad aziende che utilizzano bassissimi quantitativi di solforosa. In ogni caso ad oggi nonostante ci si stia specializzando in nuove tecniche di vinificazione NON ESISTONO VINI SENZA SOLFITI.

Lascia un commento