La Cantina di Monticello

La Cantina di Monticello

La Cantina di Monticello

NOVITÀ BIRRE ARTIGIANALI

Nuove Birre

Raboso Barricato I.G.T.

~ Bag in Box 20 litri ~

Denominazione: Raboso Barricato I.G.T.
Colore: Rosso rubino intenso e fitto
Profumo: Ricorda il profumo delle ciliegie, marasca, mora selvatica, amarena , prugna, con accenni al profumo intenso della cannella, vaniglia, cuoio, tabacco, viola e pepe
Sapore: Sontuoso, supportato da una notevole struttura e da tannini poderosi. La sapidità accompagnata da un’acidità gradevole e da un buon tenore alcolico conferiscono un retrogusto lungo e piacevole
Vinificazione in rosso con macerazione di 20/25 giorni su tini di legno da 35 hl. Le temperature variano dai 24-26° C per favorire l’estrazione della sostanza colorante contenuta nella buccia degli acini
Tecnica di produzione: Il 90% delle uve viene surmaturato in pianta, il 10% viene appassito in fruttaio per 40 giorni.
Fermentazione: Malolattica Si, appena dopo la svinatura con batteri selezionati
Affinamento: 24 mesi in botti di legno da 12 hl per le uve surmaturate in pianta, 12 mesi in barriques per uve passite in fruttaio
Durata maturazione: 6 mesi prima della commercializzazione
Gradazione alcolica: 14% Vol.
Abbinamenti: Il Raboso si presta ad accompagnare selvaggina, magari condita con spezie; formaggi importanti come grana e stravecchio. Riesce a dare il meglio di sé con piatti grassi dove l‘acidità pulisce il palato
Formato: Bag in Box 20 litri

Temperatura di servizio: 18-20° C

Il Raboso Barricato I.G.T. ricorda nel nome il rosso intenso del colore e “la personalità spigolosa che lo contraddistingue” secondo la definizione locale. Si tratta infatti di un Vino Rosso di antica tradizione.

Un tempo chiamato “Rabbioso” o “vino del Piave”, il Raboso è un vitigno autoctono veneto a bacca rossa dalla storia millenaria, probabilmente citato con il nome di Picina da Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia (23-79 d.C.), con riferimento proprio al territorio del Piave.

Nella Serenissima Repubblica di Venezia del XVII secolo, come racconta Jacopo Agostinetti, il “vin moro” era consumato in grandi quantità, perché la marcata acidità permetteva al vino di resistere ai lunghi viaggi in mare senza alterare le proprie caratteristiche.

Il suo nome evoca la rabbia, la collera ed è probabilmente dovuto al sapore spigoloso del frutto. Questa caratteristica si è conservata fino a pochi anni fa quando un gruppo di vignaioli ha deciso di valorizzare il Raboso, regalandogli una seconda giovinezza e un sapore completamente nuovo.

Raramente capita di incontrare un Raboso Barricato dall’anima così complessa e dal gusto così armonico, le sue note di marasca si sposano alla perfezione con i sentori di liquirizia e addirittura di cioccolato, che restano persistenti al palato e indimenticabili nella memoria. Un vino dalla grande anima.

I vitigni Raboso conferiscono al vino una struttura corposa, colorazione e profumi intensi, ma anche una importante tannicità ed acidità. Queste componenti rendono questo Raboso adatto ad essere invecchiato in botti di legno anche per lunghi periodi.

La Barricatura in botti di legno attentamente selezionato è una modalità di conservazione che permette di migliorare le caratteristiche organolettiche del vino: grazie alla ossigenazione continua, il vino si arricchisce di colore, aromi e tannini detti “gallici” in riferimento al popolo da cui si apprese l’arte dell’invecchiamento del vino in botti di legno. Dal vitigno autoctono del Raboso (probabilmente originario del Veneto Orientale) otteniamo questo vino di molto corpo, aspro, tannico.

Raboso Barricato I.G.T. vino rosso sfuso Bag in Box 20 litri
TASTO DESTRO DISABILITATO