La Cantina di Monticello

La Cantina di Monticello

La Cantina di Monticello

NOVITÀ BIRRE ARTIGIANALI

Nuove Birre

Admiral

~ Birra Ambrata Doppio Malto ~

Gradazione alcolica: 6,3% Vol.
Formato bottiglia: 75 cl.
Sapore: Torrefatto e caramellato, con note erbacee e lieve acidità dovuta al malto caramello bruciato
Aspetto: Schiuma beige, compatta, sottile e persistente; colore scuro con riflessi rubino, libero da solidi in sospensione, ma talvolta velato da lievito; gasatura fine
Bouquet: I malti caramello bilanciano la lieve acidità dovuta al malto tostato e all’amaro del luppolo (varietà Admiral). Birra corposa
Abbinamento gastronomico: Selvaggina come piccione, lepre, cervo, cinghiale, formaggi erborinati
Bicchiere consigliato: Classico calice da vino rosso, tipo Bordeaux
Temperatura di consumo: 10°/12°C

Admiral Birra Doppio Malto Ambrata con splendidi riflessi rubino. Ha una struttura importante infatti entra nell’ambito delle doppio malto grazie al suo contenuto alcolico (6,3 gradi in volume) di tutto rispetto.

Il suo nome deriva dal luppolo con il quale è amaricata. A livello di tipologia siamo a metà del guado: non la si può definire una Scotch Ale sia perché non è abbastanza scura sia perché non è abbastanza alcolica. Non la si può nemmeno definire una Bitter Ale ma per il motivo opposto: è troppo scura ed è eccessivamente alcolica.

Essendo comunque una Ale in quanto è ad alta fermentazione la potremmo definire una Strong Bitter Ale anche se i suoi 6,3 gradi sono francamente un po’ troppi per una Bitter Ale.

32 Via dei Birrai si diverte, come del resto fanno numerosi birrifici artigianali italiani, a rivisitare gli stili birrari classici dando loro un tocco personale di distinzione.

La schiuma, di color cappuccino, è straordinaria, infatti alle usuali doti di finezza, compattezza, aderenza e persistenza aggiunge anche la virtù della cremosità, di solito limitata alle birre spillate con il carboazoto.

L’aspetto di Admiral Birra Ambrata Doppio Malto è velato e il colore ambrato scuro ricco di lieviti in sospensione dà alla birra un sembiante caliginoso e liquoroso.

L’intensità olfattiva è forte ma è come un’onda marina che porta il salmastro a intervalli più o meno regolari. La finezza olfattiva è caratterizzata da un approccio inusuale: il legno.

Sembra un vino da barrique e il colore aiuta a immaginare una tale circostanza. Il caramello elargisce una sua essenza sofisticata, speziata ed esotica: ecco al naso una vampata di rabarbaro, seguita dai toni del torrefatto impersonati dalla fava di cacao e poi dalla polvere di cacao.

La carruba è una variazione sul tema, così come la liquirizia, che pur essendo una radice dolce rientra nella categoria dello speziato scuro. Solo note emette il luppolo, come un lontano SOS che non tarda a diventare operativo.

Ed è subito palato: l’amaro del luppolo Admiral, che caratterizza questa birra, raggiunge in bocca la sua dimensione di dominatore. L’acidità di fondo è un messaggio di cartapesta che caratterizza tutti i prodotti di questo micro birrificio veneto, che di conseguenza esibisce freschezza al palato in ogni sua birra.

I lieviti che flocculano danno un tocco di formaggiato che per un istante crea un parallelismo con le birre d’abbazia. Ma forse non solo per un istante.

La frizzantezza infatti è bassa, il grado alcolico s’impenna. Il corpo si adegua. L’amaro diventa veramente consistente e persistente. L’equilibrio gustativo va a carte quarantotto, pervaso e orientato com’è all’amaro.

La ricchezza retrolfattiva raggiunge però livelli d’eccellenza tanto è piacevole e complessa e fa della nostra bocca la sua splendida laguna. Medio-alta la persistenza olfattiva, che fa durare il piacere quanto è necessario ad apprezzare questa birra apolide fino in fondo.

Intrigante e selvaggia!
Birra rossa dai riflessi rubino, piacevolmente luppolata con sentori di frutti di bosco. Birra forte (doppio malto), di alta fermentazione rifermentata in bottiglia. 32 via dei birrai

Admiral Birra Doppio Malto Ambrata
TASTO DESTRO DISABILITATO