La Cantina di Monticello

La Cantina di Monticello

La Cantina di Monticello

NOVITÀ BIRRE ARTIGIANALI

Nuove Birre

Vermentino di Sardegna

~ Un anno Dopo 2018 ~

Colore: Giallo intenso con venature verdognole
Sapore: Al palato dona grande volume e buona lunghezza con un ritorno aromatico molto intrigante
Profumo: Sfumature delle spezie mediterranee, la fragranza del frutto, e la complessa balsamicità con l’evoluzione.
Uva: 100% Vermentino
Vigneto di provenienza: Alto Campidano
Allevamento: controspalliera (potatura guyot)
Anno di impianto: 1999
Terreno: misto argilloso, sabbioso, con molto scheletro, da disfacimento di ossidiana (pietra vulcanica)
Vendemmia: manuale in cassette
Vinificazione: pressatura soffice, decantazione statica, spillatura, fermentazione in acciaio a 18/20° C.
Maturazione: almeno 4 mesi in acciaio
Affinamento: 4 mesi in bottiglia
Gradazione alcolica: 13,5% Vol.
Formato bottiglia: 75 cl
Abbinamento gastronomico: Ottimo nell’accompagnare un intero pasto a base di pesce, carni bianche e verdure

Vermentino di Sardegna
Categoria:

Il Vermentino di Sardegna Orriu – Un Anno Dopo è un vino bianco dal profilo aromatico fresco e minerale, affinato per più di un anno tra vasca d’acciaio e bottiglia. Ha profumi mediterranei e balsamici, di erbe aromatiche e frutta bianca. Al palato è morbido e dinamico, di persistente mineralità.

Il Vermentino di Sardegna “Un Anno Dopo” è un vino bianco estremamente versatile, che, tra i tanti pregi, ha anche quello di essere caratterizzato da una beva facile e appagante, ideale per accompagnare diversi piatti della cucina italiana. Rotondo e armonico, è una bottiglia che fa della freschezza il proprio biglietto da visita. Merito dell’approccio realizzato da Quartomoro, cantina nata recentemente ma in perenne evoluzione, che si caratterizza per la filosofia poco interventista, sia in vigna che in cantina. Un metodo di lavoro che paga, come dimostra egregiamente quest’etichetta.

Vermentino di Sardegna ha origine dalle omonime uve coltivate all’interno di terreni sabbiosi, derivanti dal disfacimento granitico del sottosuolo. Le viti crescono con il metodo di allevamento della spalliera e i grappoli durante la vendemmia vengono raccolti manualmente da Quartomoro, per poi essere subito riposti in cassette. Gli acini subiscono una pressatura soffice, e il mosto decanta staticamente, fermentando poi in contenitori d’acciaio a una temperatura controllata. L’affinamento si svolge dapprima in acciaio per 6 mesi e dopo l’imbottigliamento, per 8 mesi, direttamente in bottiglia.

“Un Anno Dopo” di Quartomoro si rivela all’occhio con un colore giallo paglierino profondo, attraversato da lampi verdolini nell’unghia. Il bouquet di sensazioni che avvolge il naso racconta una trama di note rinfrescanti, balsamiche, da cui emergono tocchi floreali e fruttati, oltre ad accenni alla macchia mediterranea. Al palato è di corpo medio, con un sorso caratterizzato da un gusto fresco e minerale, dotato di una buona persistenza finale. La bottiglia perfetta per essere abbinata a un’elegante cena di pesce.

Vermentino di Sardegna Orriu ~ Un Anno Dopo
TASTO DESTRO DISABILITATO